ultime notizie

Metal Gear Solid V: Round-up delle recensioni internazionali
Recensioni
0

Metal Gear Solid V: Round-up delle recensioni internazionali

24 agosto 2015 | by GameGeek

L’embargo imposto da Konami sulla pubblicazione delle recensioni di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain è terminato nel corso della notte, e le principali testate internazionali hanno espresso il loro verdetto sull’ultima fatica di Hideo Kojima.

Erano anni che non eravamo testimoni di un consenso tanto unanime (nel 2015, soltanto The Witcher 3 si è avvicinato – senza eguagliarla – ad un’apoteosi come questa), e di fronte ad un’acclamazione simile, tutte le controversie che hanno preceduto l’uscita di MGSV sembrano passare in secondo piano.

Ecco una selezione delle recensioni internazionali:

 


Gamespot

 

“La profondità del gameplay e il volume del contenuto non hanno precedenti all’interno della serie. Metal Gear Solid V: The Phantom Pain contiene tutti i migliori elementi dei precedenti capitoli, e il gameplay open-world rende l’esperienza ancora più indimenticabile. Riguardo alla storia, nessun capitolo della saga era mai stato così coerente, ambizioso tematicamente e affascinante nella presentazione. The Phantom Pain è probabilmente uno dei migliori action games di tutti i tempi, e senza dubbio il miglior capitolo della saga Metal Gear“.


IGN


Metal Gear Solid V: The Phantom Pain è il tipo di gioco che non pensavo sarebbe mai esistito: un’esperienza in cui ogni singolo minuto di gameplay è perfettamente giustificato. La dinamica open-world a discapito di quella narrativa potrebbe far storcere il naso ai fedelissimi della serie, ma il fatto che l’enfasi sia posta sulla propria esperienza action-stealth personale rende questo capitolo il mio preferito nell’intera saga”.


Gameinformer


“Il primo Metal Gear realizzato da Hideo Kojima era un’esperienza dall’alto in basso narrata attraverso delle inquadrature fisse. Quando osserviamo il gigantesco e ambizioso mondo di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, è difficile credere che si tratti dell’opera dello stesso creatore. Ma una serie non può sopravvivere così a lungo senza evolversi e reinventarsi, e The Phantom Pain è una conferma di quanto sia importante correre dei rischi. Un mondo gigantesco, una base interamente personalizzabile, una struttura variabile – non si tratta degli aspetti tradizionali di questa saga, ma degli elementi che rendono questo gioco così straordinario. Il gameplay, la storia e i personaggi di Metal Gear sono cambiati con ogni capitolo, ma la capacità di Hideo Kojima di catturare ed entusiasmare i giocatori è sempre rimasta una costante.”


gametrailers

 

“Non ci sono dubbi: The Phantom Pain è un gioco eccellente. Riesce ad espandere e migliorare tutti gli elementi della saga senza mai compromettere le qualità che l’hanno resa tanto amata. Nonostante il suo mondo gigantesco, gli attori di Hollywood e la perfezione tecnica, il livello di dettaglio e la complessità artistica di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain ci hanno catturato il cuore”.


 

Insomma non sembrano esserci dubbi: ci troviamo di fronte ad un capolavoro, e all’ennesimo trionfo artistico di Hideo Kojima. Il modo in cui Konami e il mondo intero reagiranno all’avvento di MGSV è ancora tutto da vedere, ma grazie al buon vecchio zio Kojima le nostre vite sono più belle, e per questo lo ringraziamo.

È quasi superfluo ricordarlo, ma Metal Gear Solid V: The Phantom Pain sarà disponibile dall’1 settembre per PS4, Xbox One e PC.